Interreg Gate - Logo

Plan de Corones

Predoi
Predoi (1.475 m s.l.m.), situato sotto la Vetta d'Italia, è il paese più a nord d'Italia. E‘ il luogo ideale per gli amanti del relax, poiché non vi è praticamente traffico di passaggio. In estate le oltre 60 cime che superano i 3000 metri invitano alle escursioni, mentre in inverno sono attivi i comprensori sciistici Monte Chiusetta Monte Spicco. 
La vallata si chiude con una semplice passeggiata che raggiunge la famosa Chiesa di Santo Spirito, consacrata da Nicola Cusano nel 1455, meta di pellegrinaggi per molti turisti e luogo di meditazione, ispirato anche dal grandioso scenario del paesaggio. La storia di questo comune di montagna è strettamente legata alla miniera di rame di Predoi: poco distante dal paese, oltre 20 gallerie e cunicoli portano al giacimento minerario. Durante la visita guidata un trenino conduce il visitatore lungo la galleria Sant'Ignazio, nella quale ancora oggi si estrae il cemento ramato con l'aiuto dei batteri. 
Inoltre nelle gallerie minerarie in disuso si crea, in determinate condizioni, un microclima particolarmente benefico per le persone che presentano problemi alle vie respiratorie. Nel centro climatico di benessere la galleria si trova a ca. 1.100 metri nel cuore della montagna e si presenta come luogo di quiete, distensione e rigenerazione. Le miniere vennero chiuse nel 1893 e le contadine di Predoi si dovettero trasferire a Vienna per apprendere l’arte del tombolo. È un vero piacere soffermarsi ad osservare la destrezza delle donne del paese nella creazione di merletti ed immagini con il filo e i fuselli secondo la tradizione.
È un'avventura indimenticabile, dopo una passeggiata di ca. 20 minuti attraverso i pascoli, raggiungere il maso Falkenstein. Qui chi ama la cultura contadina e il passato può visitare il museo dei contadini di montagna "Zum Falkenstein", dove ancora oggi si percepisce l'atmosfera e l'asperità della vita d'un tempo.

Ti potrebbe interessare anche