Interreg Gate - Logo

Valle Isarco

Vipiteno
Vipiteno (948 m s.l.m.) è la città più a nord d'Italia e si adagia in una conca amena e soleggiata circondata da lussureggianti pendii boschivi e pascoli a pochi chilometri di distanza dal Passo del Brennero e dal confine austriaco. 
A partire dalla seconda metà del XIII sec. il piccolo borgo della cosiddetta "città vecchia" prese ad espandersi verso sud. Oggi la famosa "Via Città Nuova" mantiene quell'antico aspetto che ne fa una delle più ammirate vie urbane antiche dell'Alto Adige: le caratteristiche facciate delle case sono ricche di sporti a finestre ("erker"), merlature, insegne in ferro battuto, davanzali fioriti e portali ad arco. Qui si trovano eleganti negozi, ristoranti e locali in stile tirolese. La Via Città Nuova termina con l'alta Torre di Città, chiamata anche dai vipitenesi "Torre delle dodici" per via della campana che da essa annunzia ai cittadini l'ora del mezzogiorno. A Vipiteno merita una visita la chiesa gotica di Santo Spirito (o dell'Ospedale Vecchio) dall'alto ripidissimo tetto: al suo interno la chiesa è decorata da un vasto ciclo di affreschi di Giovanni da Brunico (1415 c.). Il complesso edilizio dell'ex Commenda dell'Ordine Teutonico ospita il Museo Multscher, il quale custodisce 4 portelle dipinte dall'insigne maestro Hans Multscher di Ulma, il Museo Civico e l'annessa Chiesa barocca di S. Elisabetta.
La città di Vipiteno è anche un rinomato centro turistico: a Natale ospita il caratteristico Mercatino di Natale e il paesaggio, sempre molto ben innevato, offre agli amanti dello sci alpino un piacevole soggiorno presso il comprensorio sciistico di Montecavallo. Il clima qui è alquanto rigido d'inverno, mentre fresco e salubre in estate, adatto a tutti coloro che vogliono scappare dalla calura cittadina e effettuare un piacevole passeggiata.

Ti potrebbe interessare anche